Studio Legale Nostro | Immensa Vittoria annullato un debito di € 388.000,l’azienda è salva
304
post-template-default,single,single-post,postid-304,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode-theme-ver-16.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Immensa Vittoria annullato un debito di € 388.000,l’azienda è salva

Immensa Vittoria annullato un debito di € 388.000,l’azienda è salva

abbiamo il piacere di condividere con Voi il provv. del Tribunale di Brescia Sez. Lavoro del 04.05.2018 che ha annullato ben 19 cartelle di pagamento su 28 impugnate, riducendo drasticamente il debito della nostra cliente; per l’effetto sono stati considerati non dovuti € 388.546,65 su € 467.858,25.
L’annullamento è stato disposto in base al difetto di prova delle notifiche degli avvisi di addebito.
Si è, poi, eccepita la prescrizione di alcuni contributi previdenziali dovuti all’Inps per i quali, a partire dal 1996, è ormai diventata di cinque anni.
Quindi, considerate le annualità oggetto di richiesta da parte di Equitalia S.p.a. ovvero le annualità 2002, 2003, 2004, 2005,2006,2007,2008 il Giudice adito ha
accertato l’intervenuta prescrizione del credito dovuti all’Inps. Ha considerato legittimi solo i contributi assicurativi dovuti all’Inail.

 



× whatsapp